This guide contains instructions for the latest version of the Firebase Crashlytics SDK. If you migrated your app from Fabric, make sure it's been upgraded and no longer uses the deprecated legacy Fabric SDK.
Questa pagina è stata tradotta dall'API Cloud Translation.
Switch to English

Inizia con Firebase Crashlytics

Questa guida rapida descrive come configurare Firebase Crashlytics nella tua app con l'SDK Firebase Crashlytics, in modo da poter ottenere rapporti completi sugli arresti anomali nella console Firebase .

Prima di iniziare

  1. Se non l'hai già fatto, aggiungi Firebase al tuo progetto Unity. Se non hai un progetto Unity, puoi scaricare un'app di esempio .

    Tieni presente che l'aggiunta di Firebase al tuo progetto Unity implica attività sia nella console Firebase che nel tuo progetto Unity aperto (ad esempio, scarichi i file di configurazione Firebase dalla console, quindi li sposti nel tuo progetto Unity).

  2. Facoltativo : per ottenere metriche sugli arresti anomali come utenti senza arresti anomali, breadcrumb ed eventi personalizzati, devi abilitare Google Analytics nel tuo progetto Firebase.

    1. Se il tuo progetto Firebase esistente non ha Google Analytics abilitato, puoi abilitare Google Analytics dalla scheda Integrazioni delle tue > Impostazioni progetto .

      Se stai creando un nuovo progetto Firebase, abilita Google Analytics durante il flusso di lavoro di creazione del progetto.

    2. Infine, nella console di Google Analytics, abilita la condivisione dei dati nella scheda Amministratore > Impostazioni account > Impostazioni di condivisione dati .

      Per i vecchi progetti Firebase, tieni presente che potresti dover abilitare la condivisione dei dati nella scheda Integrazioni delle tue > Impostazioni progetto (nella console Firebase).

Passaggio 1 : configura Crashlytics nella console Firebase

  1. Fai clic su Crashlytics nel pannello di navigazione a sinistra della console Firebase .

  2. Se il tuo progetto Firebase ha più app registrate, seleziona l'app che hai appena aggiunto dal menu a discesa accanto a Crashlytics nella barra in alto della console.

  3. Fai clic su Abilita Crashlytics .

Passaggio 2 : aggiungi Firebase Crashlytics alla tua app

  1. Scarica Firebase Unity SDK , quindi decomprimi l'SDK in un punto conveniente.

    Firebase Unity SDK non è specifico della piattaforma.

  2. Nel tuo progetto Unity aperto, vai su Assets > Importa pacchetto > Pacchetto personalizzato .

  3. Dall'SDK decompresso, seleziona per importare Crashlytics SDK ( FirebaseCrashlytics.unitypackage ).

    Puoi importare anche qualsiasi altro prodotto Firebase supportato .

  4. Nella finestra Importa pacchetto Unity , fare clic su Importa .

Passaggio 3 : inizializza Crashlytics

  1. Crea un nuovo script C #, quindi aggiungilo a un GameObject nella scena.

    1. Apri la tua prima scena, quindi crea un GameObject vuoto denominato CrashlyticsInitializer .

    2. Fare clic su Aggiungi componente nella finestra Impostazioni per il nuovo oggetto.

    3. Seleziona il tuo script CrashlyticsInit per aggiungerlo all'oggetto CrashlyticsInitializer .

  2. Inizializza Crashlytics nel metodo Start dello script:

    using System.Collections;
    using System.Collections.Generic;
    using UnityEngine;
    
    // Import Firebase
    using Firebase;
    
    public class CrashlyticsInit : MonoBehaviour {
        // Use this for initialization
        void Start () {
            // Initialize Firebase
            Firebase.FirebaseApp.CheckAndFixDependenciesAsync().ContinueWith(task => {
                var dependencyStatus = task.Result;
                if (dependencyStatus == Firebase.DependencyStatus.Available)
                {
                    // Create and hold a reference to your FirebaseApp,
                    // where app is a Firebase.FirebaseApp property of your application class.
                    // Crashlytics will use the DefaultInstance, as well;
                    // this ensures that Crashlytics is initialized.
                    Firebase.FirebaseApp app = Firebase.FirebaseApp.DefaultInstance;
    
                    // Set a flag here for indicating that your project is ready to use Firebase.
                }
                else
                {
                    UnityEngine.Debug.LogError(System.String.Format(
                      "Could not resolve all Firebase dependencies: {0}",dependencyStatus));
                    // Firebase Unity SDK is not safe to use here.
                }
            });
        }
    
      // Update is called once per frame
      void Update()
        // ...
    }

Con l'SDK aggiunto e inizializzato, Crashlytics si mette automaticamente al lavoro ascoltando e raccogliendo rapporti sugli arresti anomali.

Passaggio 4 : esegui il progetto

Dopo aver esportato il progetto su iOS o su Android , verifica che il progetto sia stato esportato correttamente.

Se sembra che manchino dei file dopo aver confrontato il progetto con le configurazioni di esportazione di esempio di seguito, apri Unity Editor, quindi esegui Google Play Services Resolver .

iOS

Android

Esegui il resolver (opzionale)

I Resolver di Google Play Services assicurano che il tuo progetto Unity abbia le dipendenze appropriate per esportare la tua app su iOS o Android .

Per ulteriori informazioni sul resolver, visitare il README per Unity Jar Resolver .

iOS

IOS Resolver viene eseguito automaticamente e sfrutta Cocoapods per inserire le dipendenze iOS nella directory Pods esportata.

  • Per scaricare Cocoapods sulla tua macchina:

    • Accedi a Risorse > Play Services Resolver > iOS Resolver > Installa Cocoapods
  • Per abilitare o disabilitare la generazione di podfile (opzionale) :

    • Accedi a Risorse > Play Services Resolver > iOS Resolver > Impostazioni

Android

Il Resolver Android viene eseguito automaticamente e sfrutta gradle per inserire le dipendenze Android in Assets/Plugins/Android .

  • Per eseguire manualmente il resolver:

    • Passa a Risorse > Play Services Resolver > Android Resolver > Risolvi
  • Per abilitare o disabilitare la risoluzione automatica (abilitata per impostazione predefinita):

    • Accedi a Risorse > Play Services Resolver > Android Resolver > Impostazioni

Prossimi passi