Google is committed to advancing racial equity for Black communities. See how.
Questa pagina è stata tradotta dall'API Cloud Translation.
Switch to English

Note di rilascio di Firebase Admin Python SDK

Per rivedere le note di rilascio per la console Firebase e per altre piattaforme Firebase e relativi SDK, consultare le Note di rilascio di Firebase .

Versione 4.3.0 - 14 maggio 2020

Autenticazione

  • Aggiunte get_users() e delete_users() per il recupero e l'eliminazione di account utente in blocco.

Versione 4.2.0 - 30 aprile 2020

Autenticazione

  • Aggiunto un nuovo modulo tenant_mgt che fornisce API per la creazione, l'aggiornamento, il recupero e l'eliminazione dei tenant di autenticazione.
  • Aggiunta una nuova funzione tenant_mgt.auth_for_tenant() che restituisce un oggetto client con ambito a un tenant specifico per l'esecuzione di operazioni di gestione degli utenti a conoscenza del tenant.
  • Aggiunto il tipo auth.OIDCProviderConfig e le relative funzioni per creare, recuperare, aggiornare ed eliminare le configurazioni del provider di autenticazione OIDC.
  • Aggiunto il tipo auth.SAMLProviderConfig e le relative funzioni per creare, recuperare, aggiornare ed eliminare le configurazioni del provider di autenticazione SAML.

Versione 4.1.0 - 21 aprile 2020

Firebase ML

  • Aggiunto un nuovo modulo ml per creare, aggiornare, ottenere, elencare, pubblicare, non pubblicare ed eliminare modelli ML personalizzati ospitati da Firebase. Consulta la documentazione di Firebase per ulteriori informazioni su come utilizzare Admin SDK per gestire i modelli ML.

Versione 4.0.1 - 26 marzo 2020

Cloud Messaging

  • Restituzione di messaggi di errore più descrittivi dalle API di gestione degli argomenti.

Database in tempo reale

  • Risolto un problema di regressione nell'API listen() che ne impediva l'utilizzo nella versione v4.0.0.

Versione 4.0.0 - 24 febbraio 2020

  • Python 2 e 3.4 non sono più supportati. Gli sviluppatori devono utilizzare Python 3.5 o versioni successive quando si utilizza Python Admin SDK.
  • Aggiornato la dipendenza cachecontrol all'ultima disponibile.
  • Admin SDK ora imposta un timeout predefinito di 120 secondi su tutte le richieste HTTP in uscita.

Cloud Messaging

  • La classe AndroidNotification ora formatta correttamente il campo event_time inviato al servizio Firebase Cloud Messaging.
  • Risolto un messaggio di errore errato registrato dal modulo di messaging durante la chiamata delle API di invio batch.

Versione 3.2.1 - 11 dicembre 2019

Cloud Messaging

  • I parametri booleani in AndroidNotification ora sono codificati correttamente.

Versione 3.2.0 - 13 novembre 2019

Cloud Messaging

  • Aggiunta una serie di nuovi parametri alla classe AndroidNotification che consente un'ulteriore personalizzazione delle notifiche destinate ai dispositivi Android.
  • Le API di messaggistica batch send_all() e send_multicast() ora supportano l'invio di un massimo di 500 messaggi in una singola chiamata.

Versione 3.1.0 - 23 ottobre 2019

Autenticazione

  • Aggiunto tipo auth.InsufficientPermissionError per rappresentare operazioni non riuscite a causa della mancanza delle autorizzazioni necessarie per le credenziali.
  • Le API di gestione utenti ora auth.EmailAlreadyExistsError correttamente auth.EmailAlreadyExistsError quando viene specificato un indirizzo e-mail già in uso per un utente.

Cloud Messaging

  • Message classe Message ora implementa il __str__() che può essere usato per ottenere una rappresentazione in stringa di un'istanza di Message .

Versione 3.0.0 - 11 settembre 2019

  • Il supporto per Python 2.7 è ora obsoleto. Si consiglia agli sviluppatori di utilizzare Python 3.4 o versione successiva per eseguire Admin SDK.
  • Rimossi i vecchi tipi di eccezione a livello di modulo auth.AuthError , db.ApiCallError , messaging.ApiCallError , instance_id.ApiCallError e project_management.ApiCallError .
  • Aggiunto un nuovo modulo di exceptions che definisce i tipi di eccezione di base per l'intero SDK. Le API pubbliche ora generano eccezioni definite nel nuovo modulo exceptions (o sottotipi di esse). Ciò facilita l'implementazione di una logica di gestione degli errori dettagliata per una vasta gamma di scenari che prima non erano supportati. Consultare la guida alla migrazione per istruzioni su come trasferire il codice di gestione degli errori esistente.
  • Versione di dipendenza google-cloud-firestore aggiornata alla versione 1.14.0.
  • Versione della dipendenza google-cloud-storage aggiornata alla 1.18.0.

Gestione di progetto

  • IosApp , IosAppMetadata e ShaCertificate nel modulo project_management sono stati rinominati rispettivamente in IOSApp , IOSAppMetadata e SHACertificate .

Autenticazione

  • Non è più possibile eliminare le proprietà dell'utente con l'API update_user() impostando le proprietà su None . L'impostazione delle proprietà su None lascia invariate tali proprietà. Devono essere esplicitamente impostati su auth.DELETE_ATTRIBUTE per eliminarli.

Cloud Messaging

  • Aggiunto supporto per l'invio di un URL immagine nelle notifiche. Grazie cchamm per il contributo .

  • Il tipo obsoleto di WebpushFcmOptions è stato rimosso. Gli sviluppatori devono invece utilizzare il nome di tipo conforme PEP8 WebpushFCMOptions .

Versione 2.18.0 - 21 agosto 2019

Cloud Messaging

  • Il tipo WebpushFcmOptions è ora obsoleto. Gli sviluppatori dovrebbero invece utilizzare il nome di tipo conforme PEP8 WebpushFCMOptions .

  • Aggiunto supporto per la specifica dell'etichetta Analytics per le notifiche. Grazie willawang8908 per il contributo .

  • Aggiunto supporto per coppie chiave-valore arbitrarie in messaging.ApsAlert . Grazie viktorasl per il contributo .

Database in tempo reale

  • Gli sviluppatori possono ora testare le chiamate API del database in tempo reale indirizzando il traffico SDK all'emulatore RTDB. Impostare la variabile di ambiente FIREBASE_DATABASE_EMULATOR_HOST per specificare l'endpoint dell'emulatore nel formato host:port .

Versione 2.17.0 - 23 maggio 2019

Firebase Cloud Messaging

Autenticazione

  • Una nuova costante auth.DELETE_ATTRIBUTE che può essere utilizzata con l'API update_user() per rimuovere determinati attributi dagli account utente. Questo è ora il modo preferito per eliminare attributi come display_name , photo_url e custom_claims .

Versione 2.16.0 - 21 febbraio 2019

  • Admin SDK ora prova automaticamente le richieste HTTP su tutti gli errori 500 e 503, indipendentemente dal metodo HTTP.
  • Admin SDK non raggruppa più il modulo di integration nell'artefatto di rilascio.

Autenticazione

  • Aggiunte le API di generazione dei collegamenti di azione e-mail per la creazione di collegamenti per reimpostazione della password, verifica e-mail e accesso al collegamento e-mail. Vedere la documentazione per maggiori dettagli e esempi di codice. Grazie hardikns per il contributo .
  • L'API di gestione utenti ora utilizza la nuova API REST di Google Identity Toolkit. Grazie hardikns per il contributo .

Versione 2.15.1 - 23 gennaio 2019

  • Tentativi HTTP implementati. L'SDK ora riprova automaticamente le chiamate HTTP su errori di lettura socket e connessioni di basso livello, nonché errori HTTP 500 e 503.

Versione 2.15.0 - 16 gennaio 2019

  • Supporto abbandonato per Python 3.3. Gli sviluppatori su Python 3 devono utilizzare 3.4 o versioni successive. Il supporto per Python 2.7 non è cambiato.
  • Dichiarata dipendenza diretta da google-api-core[grpc] al fine di risolvere alcuni problemi di installazione di Firestore di google-api-core[grpc] data.

Cloud Messaging

Versione 2.14.0 - 04 dicembre 2018

  • Una nuova API project_management per la gestione di app in un progetto Firebase.
  • Nuovi list_android_apps() e list_ios_apps() per elencare le app esistenti in un progetto.
  • Nuovi create_android_app() e create_ios_app() per la creazione di nuove app in un progetto.
  • Nuove API AndroidApp e IosApp per l'aggiornamento di singole app.

Database in tempo reale

  • Risolto un problema di prestazioni db.listen() molto tempo per elaborare nodi RTDB di grandi dimensioni.
  • Risolto il problema con il quale l'SDK gestisce caratteri speciali nei nomi dei nodi.

Cloud Messaging

  • messaging.AndroidNotification ora supporta la specifica di channel_id quando si inviano messaggi a dispositivi Android O. Grazie chemidy per il contributo
  • Gestione degli errori migliorata richiedendo una risposta più dettagliata all'errore dal servizio back-end FCM.

Autenticazione

  • Risolto il UserRecord.tokens_valid_after_time la proprietà UserRecord.tokens_valid_after_time modo che restituisse sempre un numero intero e non restituisse mai None .

Versione 2.13.0 - 21 agosto 2018

Database in tempo reale

  • Il tipo db.Reference ora fornisce db.Reference listen() per la ricezione di eventi di aggiornamento in tempo reale dal database Firebase. Grazie the-c0d3r e rizasif per i contributi .
  • Il metodo db.reference() ora facoltativamente accetta un parametro URL. Questo può essere usato per accedere più facilmente a più istanze del database in tempo reale di Firebase nello stesso progetto.

Cloud Messaging

Versione 2.12.0 - 17 luglio 2018

  • L'Admin SDK può ora leggere l'ID del progetto Firebase / Google Cloud Platform da entrambe le variabili di ambiente GCLOUD_PROJECT e GOOGLE_CLOUD_PROJECT .

Autenticazione

  • L'amministratore SDK può ora creare token personalizzati senza essere inizializzato con le credenziali dell'account di servizio.
  • L'SDK ora accetta un'opzione dell'app serviceAccountId , che può essere utilizzata per impostare solo l'email client di un account di servizio.
  • Se distribuito in un ambiente gestito da Google (ad esempio Google App Engine), l'SDK può rilevare automaticamente un ID account di servizio senza alcuna configurazione esplicita.

Versione 2.11.0 - 31 maggio 2018

Autenticazione

Database in tempo reale

  • Il metodo Reference.update() ora può essere richiamato con dizionari contenenti valori None . Le chiavi figlio con valori None vengono eliminate dal database.

Versione 2.10.0 - 12 aprile 2018

Autenticazione

  • Un nuovo metodo create_session_cookie() per la creazione di un cookie di sessione da un token ID Firebase.
  • Un nuovo metodo verify_session_cookie() per convalidare una determinata stringa di cookie di sessione.
  • Il modulo di auth ora memorizza nella cache i certificati di chiave pubblica utilizzati per verificare i token ID e i cookie di sessione, evitando così una chiamata di rete ogni volta che è necessario verificare una credenziale.

Cloud Messaging

  • Aggiunto il campo opzionale mutable_content al tipo messaging.Aps . Questo può essere usato per impostare la proprietà mutable-content quando si inviano messaggi FCM ai target APN.
  • Aggiunto il supporto per la specifica di campi valore-chiave arbitrari nel tipo messaging.Aps .

Versione 2.9.1 - 15 marzo 2018

Cloud Messaging

  • Gestione degli errori migliorata nell'API messaging.send() . Le eccezioni sollevate da questa API ora contengono i codici di errore corretti, come definito nella documentazione .
  • Il modulo di messaging ora supporta la specifica di un timeout HTTP per tutte le richieste di uscita. Passare l'opzione httpTimeout a firebase_admin.initialize_app() prima di richiamare qualsiasi funzione nella messaging . Grazie carsongee per il contributo .

Versione 2.9.0 - 14 febbraio 2018

Cloud Messaging

  • Un nuovo modulo firebase_admin.messaging per l'invio di messaggi FCM e la gestione di abbonamenti di argomenti.
  • Una nuova funzione send() per l'invio di messaggi FCM.
  • Una nuova funzione subscribe_to_topic() per la sottoscrizione di un elenco di token di registrazione del dispositivo a un argomento FCM.
  • Una nuova funzione unsubscribe_from_topic() per annullare l'iscrizione di un elenco di token di registrazione del dispositivo da un argomento FCM.

Autenticazione

  • La verify_id_token() ora accetta un parametro check_revoked opzionale. Se True , viene eseguito un controllo aggiuntivo per vedere se il token è stato revocato.
  • Una nuova funzione revoke_refresh_tokens() per invalidare tutti i token emessi a un utente.
  • Una nuova proprietà tokens_valid_after_timestamp è stata aggiunta alla classe UserRecord per indicare il tempo prima del quale i token non sono validi.

Versione 2.8.0 - 11 gennaio 2018

Inizializzazione

  • Il metodo initialize_app() ora può essere invocato senza alcun argomento. Ciò inizializza un'app utilizzando le credenziali predefinite dell'applicazione Google e altre opzioni caricate dalla variabile d'ambiente FIREBASE_CONFIG .

Database in tempo reale

  • Il metodo db.Reference.get() ora accetta un argomento shallow opzionale. Se impostato su True , l'SDK esegue una lettura superficiale, che non recupera i valori del nodo figlio del riferimento corrente.

Versione 2.7.0 - 21 dicembre 2017

  • Una nuova API instance_id che facilita l'eliminazione degli ID istanza e dei dati utente associati dai progetti Firebase.

Versione 2.6.0 - 08 dicembre 2017

Autenticazione

  • Aggiunta la funzione list_users() al modulo firebase_admin.auth . Questa funzione consente di elencare o iterare su tutti gli account utente in un progetto Firebase.
  • Aggiunta la funzione set_custom_user_claims() al modulo firebase_admin.auth . Questa funzione consente di impostare attestazioni personalizzate su un utente Firebase. È possibile accedere alle rivendicazioni personalizzate tramite il token ID dell'utente.

Database in tempo reale

  • Aggiornati i start_at() , end_at() e equal_to() della classe db.Query modo che possano accettare argomenti stringa vuoti.

Versione 2.5.0 - 07 novembre 2017

Versione 2.4.0 - 21 settembre 2017

Database in tempo reale

  • La classe db.Reference ora ha un metodo get_if_changed() , che recupera un valore del database solo se il valore è cambiato dall'ultima lettura.
  • Il dizionario delle opzioni passato alla funzione initialize_app() ora può contenere un'opzione httpTimeout , che imposta il timeout (in secondi) per le connessioni HTTP in uscita avviate dall'SDK.

Versione 2.3.0 - 30 agosto 2017

Database in tempo reale

  • È ora possibile ottenere il valore ETag di un riferimento al database passando etag=True al metodo get() di un oggetto db.Reference .
  • La classe db.Reference ora ha un metodo set_if_unchanged() , che puoi usare per scrivere in una posizione del database solo quando la posizione ha il valore ETag specificato.
  • Risolto un problema con il metodo transaction() che impediva di aggiornare i valori scalari in una transazione.

Versione 2.2.0 - 14 agosto 2017

Autenticazione

  • Una nuova API di gestione utenti che consente il provisioning e la gestione degli utenti Firebase dalle applicazioni Python. Questa API aggiunge i get_user() , get_user_by_email() , get_user_by_phone_number() , create_user() , update_user() e delete_dser() al modulo firebase_admin.auth .

Database in tempo reale

  • La classe db.Reference ora espone un metodo transaction() , che può essere utilizzato per eseguire aggiornamenti atomici sui riferimenti al database.

Versione 2.1.1 - 25 luglio 2017

  • I costruttori di tipi di credenziali Certificate e RefreshToken ora possono essere richiamati con un percorso file o un oggetto JSON analizzato. Ciò facilita il consumo delle credenziali dell'account di servizio e aggiorna le credenziali del token da fonti diverse dal file system locale.
  • Migliore integrazione con la libreria google-auth per effettuare richieste HTTP autenticate dall'SDK.

Versione 2.1.0 - 28 giugno 2017

  • Una nuova API del database che facilita le operazioni di base sulla manipolazione dei dati (creazione, lettura, aggiornamento ed eliminazione) e query avanzate. Attualmente, questa API non supporta i listener di eventi in tempo reale. Per iniziare, vedi Aggiungi Firebase Admin SDK al tuo server .

Versione 2.0.0 - 17 maggio 2017

  • Questo SDK è stato migrato da oauth2client alla nuova libreria google-auth .

Autenticazione

  • Questo SDK ora supporta la verifica dei token ID quando viene inizializzato con le credenziali predefinite dell'applicazione.

Versione 1.0.0 - 04 aprile 2017

Inizializzazione

  • Implementato il modulo firebase_admin , che fornisce la funzione initialize_app() per inizializzare l'SDK con una credenziale.
  • Implementato il modulo firebase_admin.credentials , che contiene i costruttori per i tipi di credenziali Certificate , ApplicationDefault e RefreshToken .

Autenticazione

  • Implementato il modulo firebase_admin.auth , che fornisce le funzioni verify_id_token() create_custom_token() e verify_id_token() per coniare token di autenticazione personalizzati e verificare token ID Firebase.