Catch up on everything announced at Firebase Summit, and learn how Firebase can help you accelerate app development and run your app with confidence. Learn More
Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Configurazione remota Firebase

Modifica il comportamento e l'aspetto della tua app senza pubblicare un aggiornamento dell'app, senza alcun costo, per un numero illimitato di utenti attivi ogni giorno.

Firebase Remote Config è un servizio cloud che ti consente di modificare il comportamento e l'aspetto della tua app senza richiedere agli utenti di scaricare un aggiornamento dell'app. Quando utilizzi Remote Config, crei valori predefiniti in-app che controllano il comportamento e l'aspetto della tua app. Successivamente, puoi utilizzare la console Firebase o le API back-end Remote Config per ignorare i valori predefiniti in-app per tutti gli utenti dell'app o per segmenti della tua base utenti. La tua app controlla quando vengono applicati gli aggiornamenti e può verificare frequentemente la presenza di aggiornamenti e applicarli con un impatto trascurabile sulle prestazioni.

Configurazione iOS+ Configurazione Android Configurazione Web Configurazione Flutter Configurazione C++ Configurazione Unity API di backend

Capacità chiave

Implementa rapidamente le modifiche alla base utenti della tua app Puoi apportare modifiche al comportamento e all'aspetto predefiniti della tua app modificando i valori dei parametri lato server. Ad esempio, puoi utilizzare un parametro Remote Config come indicatore di funzionalità per modificare il layout o il tema del colore dell'app per supportare una promozione stagionale, senza dover pubblicare un aggiornamento dell'app.
Personalizza la tua app per segmenti della tua base di utenti Puoi utilizzare Remote Config per fornire variazioni dell'esperienza utente della tua app a diversi segmenti della tua base utenti in base alla versione dell'app, alla lingua, al pubblico di Google Analytics e al segmento importato .
Usa la personalizzazione di Remote Config per personalizzare automaticamente e continuamente la tua app per i singoli utenti e ottimizzarla per obiettivi strategici Utilizza il machine learning per adattare continuamente l'esperienza utente individuale per ottimizzare obiettivi come il coinvolgimento degli utenti, i clic sugli annunci e le entrate, o qualsiasi evento personalizzato che puoi misurare con Google Analytics, con la personalizzazione di Remote Config .
Esegui test A/B per migliorare la tua app Puoi utilizzare il test A/B e il targeting percentuale casuale con Google Analytics per testare A/B i miglioramenti della tua app in diversi segmenti della tua base utenti per convalidare i miglioramenti prima di distribuirli all'intera base utenti.

Come funziona?

Remote Config include una libreria client che gestisce attività importanti come il recupero dei valori dei parametri e la loro memorizzazione nella cache, dandoti comunque il controllo su quando i nuovi valori vengono attivati ​​in modo che influiscano sull'esperienza utente della tua app. Ciò ti consente di salvaguardare la tua esperienza con l'app controllando i tempi di eventuali modifiche.

I metodi get della libreria client Remote Config forniscono un unico punto di accesso per i valori dei parametri. La tua app ottiene i valori lato server utilizzando la stessa logica che utilizza per ottenere i valori predefiniti in-app, quindi puoi aggiungere le funzionalità di Remote Config alla tua app senza scrivere molto codice.

Per eseguire l'override dei valori predefiniti in-app, utilizza la console Firebase o le API back-end Remote Config per creare parametri con gli stessi nomi dei parametri utilizzati nella tua app. Per ogni parametro, puoi impostare un valore predefinito lato server per sovrascrivere il valore predefinito in-app e puoi anche creare valori condizionali per sovrascrivere il valore predefinito in-app per le istanze dell'app che soddisfano determinate condizioni.

Per ulteriori informazioni su parametri, condizioni e su come Remote Config risolve i conflitti tra i valori condizionali, consulta Parametri e condizioni di Remote Config .

Percorso di attuazione

Strumenta la tua app con Remote Config Definisci quali aspetti del comportamento e dell'aspetto della tua app desideri poter modificare utilizzando Remote Config e traducili nei parametri che utilizzerai nella tua app.
Imposta i valori dei parametri predefiniti Imposta i valori predefiniti in-app per i parametri Remote Config utilizzando setDefaults() e, facoltativamente, scarica i valori predefiniti del modello Remote Config .
Aggiungi la logica per recuperare, attivare e ottenere i valori dei parametri La tua app può recuperare in modo sicuro ed efficiente i valori dei parametri dal back-end Remote Config e attivare i valori recuperati. Pertanto, puoi scrivere la tua app senza preoccuparti del momento migliore per recuperare i valori o anche se esistono valori lato server. La tua app usa i metodi get per ottenere il valore di un parametro, in modo simile alla lettura del valore di una variabile locale definita nella tua app.
(Se necessario) Aggiorna i valori dei parametri condizionali e predefiniti lato server Puoi definire i valori nella console Firebase o nelle API back-end Remote Config per ignorare i valori predefiniti in-app. Puoi eseguire questa operazione prima o dopo l'avvio dell'app, perché gli stessi metodi get accedono ai valori predefiniti in-app e ai valori recuperati dal back-end Remote Config. Consulta Modelli e controllo delle versioni di Remote Config per ulteriori informazioni sulla gestione e l'aggiornamento dei parametri e dei valori di Remote Config.
(Se necessario) Aggiorna i valori dei parametri predefiniti lato client Ogni volta che aggiorni la tua app, dovresti sincronizzare i suoi valori di parametro predefiniti con il back-end Remote Config. Puoi scaricare rapidamente un file di valori predefiniti in formato XML, elenco di proprietà (plist) o JSON per aggiornare la tua app utilizzando l'API REST e la console Firebase. Per ulteriori informazioni, consulta Download delle impostazioni predefinite del modello Remote Config .

Politiche e limiti

Tieni presente le seguenti politiche:

  • Non utilizzare Remote Config per eseguire aggiornamenti dell'app che dovrebbero richiedere l'autorizzazione di un utente. Ciò potrebbe far sì che la tua app venga percepita come inaffidabile.
  • Non archiviare dati riservati nelle chiavi dei parametri o nei valori dei parametri di Remote Config. È possibile decodificare qualsiasi chiave o valore di parametro memorizzato nelle impostazioni di Remote Config per il progetto.
  • Non tentare di eludere i requisiti della piattaforma di destinazione dell'app utilizzando Remote Config.

I parametri e le condizioni di Remote Config sono soggetti a determinati limiti. Per ulteriori informazioni, consulta Limiti su parametri e condizioni .

Notare i seguenti limiti:

  • Un progetto Firebase può avere 2000 parametri Remote Config, che sono soggetti a limiti di lunghezza e contenuto dettagliati in Limiti su parametri e condizioni .

  • Firebase memorizza fino a 300 versioni del tuo modello Remote Config, con una durata massima di 90 giorni per qualsiasi modello archiviato. Vedere Modelli e versioni .

Stai cercando di archiviare altri tipi di dati?

  • Cloud Firestore è un database flessibile e scalabile per lo sviluppo di dispositivi mobili, Web e server da Firebase e Google Cloud.
  • Firebase Realtime Database memorizza i dati delle applicazioni JSON, come lo stato del gioco o i messaggi di chat, e sincronizza istantaneamente le modifiche su tutti i dispositivi connessi. Per ulteriori informazioni sulle differenze tra le opzioni del database, consulta Scegliere un database: Cloud Firestore o Realtime Database .
  • Firebase Hosting ospita risorse globali, inclusi HTML, CSS e JavaScript per il tuo sito Web, nonché altre risorse fornite dagli sviluppatori come grafica, caratteri e icone.
  • Cloud Storage archivia file come immagini, video e audio, nonché altri contenuti generati dagli utenti.

Prossimi passi