Inizia con Firebase Crashlytics

Questo QuickStart descrive come impostare Firebase Crashlytics nella tua app con la Firebase Crashlytics SDK, in modo da poter ottenere segnalazioni di crash completi del console Firebase .

Prima di iniziare

  1. Se non l'hai già, aggiungi Firebase al progetto Android. Se non si dispone di un'applicazione Android, è possibile scaricare un'applicazione di esempio .

  2. Consigliato: Per ottenere le caratteristiche come gli utenti privi di incidente, i registri breadcrumb, e gli avvisi di velocità, è necessario attivare Google Analytics nel progetto Firebase.

    • Se il progetto Firebase esistente non ha attivato Google Analytics, è possibile attivare Google Analytics dalla scheda Integrazioni delle vostre > Impostazioni progetto nella console Firebase.

    • Se stai creando un nuovo progetto Firebase, abilita Google Analytics durante il flusso di lavoro di creazione del progetto.

Fase 1: Attivare Crashlytics nella console Firebase

  1. Vai alla dashboard Crashlytics nella console Firebase.

  2. Assicuratevi che la vostra applicazione è stato selezionato dal menu a discesa accanto al Crashlytics nella parte superiore della pagina.

  3. Fare clic su Attiva Crashlytics.

Fase 2: Aggiungere il plugin Firebase Crashlytics per la vostra applicazione

  1. Nel vostro a livello di progetto build.gradle file, aggiungere il plugin Crashlytics Gradle come una dipendenza buildscript.
    buildscript {
        repositories {
            // Check that you have Google's Maven repository (if not, add it).
            google()
        }
    
        dependencies {
            // ...
    
            // Check that you have the Google services Gradle plugin v4.3.2 or later
            // (if not, add it).
            classpath 'com.google.gms:google-services:4.3.8'
    
            // Add the Crashlytics Gradle plugin
            classpath 'com.google.firebase:firebase-crashlytics-gradle:2.7.1'
        }
    }
    
    allprojects {
        repositories {
            // Check that you have Google's Maven repository (if not, add it).
            google()
        }
    }
  2. Nel vostro livello di applicazione build.gradle di file, applicare il plugin Crashlytics Gradle:
    apply plugin: 'com.android.application'
    apply plugin: 'com.google.gms.google-services' // Google services Gradle plugin
    
    // Apply the Crashlytics Gradle plugin
    apply plugin: 'com.google.firebase.crashlytics'

Fase 3: Aggiungere il Firebase Crashlytics SDK per la vostra applicazione

Utilizzando la Firebase Android BoM , dichiarare la dipendenza per la libreria Crashlytics Android nel modulo (a livello di app) File Gradle (di solito app/build.gradle ).

Per un'esperienza ottimale con Crashlytics, si consiglia consentendo di Google Analytics nel progetto Firebase e aggiungendo il Firebase SDK per Google Analytics per la vostra applicazione.

Giava

dependencies {
    // Import the BoM for the Firebase platform
    implementation platform('com.google.firebase:firebase-bom:28.3.0')

    // Declare the dependencies for the Crashlytics and Analytics libraries
    // When using the BoM, you don't specify versions in Firebase library dependencies
    implementation 'com.google.firebase:firebase-crashlytics'
    implementation 'com.google.firebase:firebase-analytics'
}

Usando il Firebase Android BoM , la vostra applicazione sarà sempre utilizzare versioni compatibili delle librerie Firebase Android.

(Alternativa) Dichiarare Firebase dipendenze delle librerie senza utilizzare la distinta

Se scegli di non utilizzare Firebase BoM, devi specificare ogni versione della libreria Firebase nella relativa riga di dipendenza.

Si noti che se si utilizzano più librerie Firebase nella vostra app, ti consigliamo di utilizzare la distinta di gestire versioni della libreria, che assicura che tutte le versioni sono compatibili.

dependencies {
    // Declare the dependencies for the Crashlytics and Analytics libraries
    // When NOT using the BoM, you must specify versions in Firebase library dependencies
    implementation 'com.google.firebase:firebase-crashlytics:18.2.0'
    implementation 'com.google.firebase:firebase-analytics:19.0.0'
}

Kotlin+KTX

dependencies {
    // Import the BoM for the Firebase platform
    implementation platform('com.google.firebase:firebase-bom:28.3.0')

    // Declare the dependencies for the Crashlytics and Analytics libraries
    // When using the BoM, you don't specify versions in Firebase library dependencies
    implementation 'com.google.firebase:firebase-crashlytics-ktx'
    implementation 'com.google.firebase:firebase-analytics-ktx'
}

Usando il Firebase Android BoM , la vostra applicazione sarà sempre utilizzare versioni compatibili delle librerie Firebase Android.

(Alternativa) Dichiarare Firebase dipendenze delle librerie senza utilizzare la distinta

Se scegli di non utilizzare Firebase BoM, devi specificare ogni versione della libreria Firebase nella relativa riga di dipendenza.

Si noti che se si utilizzano più librerie Firebase nella vostra app, ti consigliamo di utilizzare la distinta di gestire versioni della libreria, che assicura che tutte le versioni sono compatibili.

dependencies {
    // Declare the dependencies for the Crashlytics and Analytics libraries
    // When NOT using the BoM, you must specify versions in Firebase library dependencies
    implementation 'com.google.firebase:firebase-crashlytics-ktx:18.2.0'
    implementation 'com.google.firebase:firebase-analytics-ktx:19.0.0'
}

Fase 4: Eseguire il progetto

Esegui la tua app. I log del tuo dispositivo dovrebbero mostrare la verifica Firebase che l'inizializzazione è stata completata.

Fase 5: Forza un crash test per completare la configurazione

Per completare la configurazione di Crashlytics e visualizzare i dati iniziali nel dashboard di Crashlytics della console Firebase, è necessario forzare un arresto anomalo di prova.

Per i dettagli su come effettuare questa operazione, visitare il test l'implementazione .

Prossimi passi