Google is committed to advancing racial equity for Black communities. See how.
Questa pagina è stata tradotta dall'API Cloud Translation.
Switch to English

Estensioni Firebase

Le estensioni Firebase ti aiutano a distribuire rapidamente le funzionalità alla tua app con soluzioni preconfezionate.

Una volta installata, un'estensione Firebase esegue un'attività specifica o una serie di attività in risposta a richieste HTTPS, eventi Cloud Scheduler o eventi di attivazione da altri prodotti Firebase, come Cloud Firestore o Firebase Cloud Messaging.

Esplora le estensioni Firebase ufficiali Scopri come installare un'estensione

Funzionalità chiave

Riduci il tempo dedicato a sviluppo, manutenzione e crescita

Poiché un'estensione è una soluzione in pacchetto, tutto ciò che devi fare è installare e configurare l'estensione.

Con le estensioni, non sprechi tempo a cercare, scrivere ed eseguire il debug del codice che implementa la funzionalità o automatizza un'attività per la tua app o progetto.

Esplora la raccolta di estensioni Firebase ufficiali per trovare soluzioni per la tua app o il tuo progetto.

Costruito per essere configurabile e riutilizzabile

Ogni installazione di un'estensione è unica.

Puoi specificare valori di configurazione per l'estensione che sono univoci per la tua app, progetto o caso d'uso. A seconda di cosa fa l'estensione, questi valori potrebbero essere quasi qualsiasi cosa: un percorso Cloud Firestore, dimensioni dell'immagine o un URL GitHub.

Puoi riutilizzare la stessa estensione in progetti diversi. Puoi persino installare più istanze della stessa estensione in un singolo progetto. Ogni istanza installata può avere la propria configurazione personalizzata.

Integra la piattaforma Firebase

Le estensioni possono riempire quel pezzo mancante della tua architettura esistente.

Le estensioni possono rispondere agli eventi generati dai prodotti Firebase che già utilizzi nella tua app. Una modifica in un prodotto Firebase può attivare un'estensione per eseguire la sua attività, anche un'attività che utilizza un altro prodotto. Ad esempio, una specifica scrittura del database in tempo reale può attivare l'invio di una nuova notifica di Firebase Cloud Messaging.

Un'estensione può anche integrare il tuo progetto Firebase con altri prodotti Google Cloud Platform (come BigQuery e Google Translate) o anche servizi di terze parti (come Mailchimp e Bit.ly).

E gli eventi di attivazione non sono limitati agli eventi Firebase; puoi persino attivare un'estensione direttamente con una richiesta HTTPS o a un intervallo pianificato.

Sicurezza e accesso limitato

La logica dell'applicazione per le estensioni viene eseguita sul back-end, utilizzando Google Cloud Functions, quindi il codice è completamente isolato dal client.

Inoltre, le estensioni stesse sono isolate dal resto del progetto perché a un'estensione installata viene concesso un accesso limitato solo alle risorse e ai dati chiaramente elencati prima dell'installazione.

Zero manutenzione

Installa e configura un'estensione per il tuo progetto Firebase. Successivamente, il back-end scala automaticamente le risorse di elaborazione su e giù per soddisfare le esigenze della tua estensione.

Non ti preoccupare mai delle credenziali, della configurazione del server, del provisioning di nuovi server o della disattivazione di quelli vecchi.

Come funziona?

Fondamentalmente, un'estensione Firebase è un codice che esegue un'attività ogni volta che si verifica un evento definito in modo specifico nella tua app o nel tuo progetto .

La logica di un'estensione viene scritta utilizzando Cloud Functions per Firebase . Le funzioni in un'estensione definiscono i provider di eventi e le condizioni che attivano l'esecuzione (ad esempio, una scrittura Cloud Firestore, una richiesta HTTPS o un evento Cloud Scheduler).

Anche se le estensioni utilizzano le funzioni, una caratteristica chiave di differenziazione tra estensioni e funzioni è che un'estensione si basa su un file di specifica extension.yaml , che definisce esplicitamente:

  • I servizi Google (API) che l'estensione utilizzerà
  • I ruoli di accesso richiesti dall'estensione per funzionare
  • Le risorse specifiche dell'estensione che l'estensione richiede per funzionare
  • I parametri configurabili per l'estensione

Quando installi un'estensione, Firebase esegue le seguenti operazioni:

  1. Chiede di specificare i valori di configurazione richiesti (parametri) per l'estensione.
  2. Abilita le API elencate dal file extension.yaml .
  3. Crea un nuovo account di servizio e gli assegna i ruoli di accesso elencati. L'estensione esegue il codice utilizzando l'accesso concesso a questo account di servizio.
  4. Fornisce le risorse elencate per l'estensione (ad esempio, una funzione).

Oltre al file extension.yaml , la directory dell'estensione include anche file di istruzioni, come il README , che contengono informazioni per aiutarti a completare ulteriori attività di configurazione o generalmente utilizzare l'estensione.

Dopo l'installazione, è possibile riconfigurare un'estensione (specificare nuovi valori dei parametri) nonché aggiornare un'estensione a una versione più recente. Puoi anche disinstallare un'estensione dal tuo progetto in qualsiasi momento.

Sia la Firebase CLI che la console Firebase ti consentono di installare, visualizzare e gestire le estensioni.

Percorso di implementazione

Trova un'estensione

Esplora la raccolta di estensioni Firebase ufficiali nella pagina del prodotto Firebase Extensions .

Installa e configura un'estensione

Quando trovi un'estensione che risolve un'esigenza nella tua app o nel tuo progetto, installa l'estensione tramite la console Firebase o la Firebase CLI .

Configura l'estensione in modo che sia personalizzata per la tua app o progetto.

Gestisci l'estensione

Visualizza e gestisci l'estensione installata utilizzando la console Firebase o la CLI di Firebase .

Prossimi passi