Personalizzazione della configurazione remota

Con la personalizzazione di Remote Config, puoi selezionare automaticamente i parametri di Remote Config per ciascun utente da ottimizzare per un obiettivo. Personalizzare un parametro è come eseguire un test A/B automatico, personalizzato e in continuo miglioramento.

Quando utilizzi la personalizzazione di Remote Config nelle tue app, crei esperienze più coinvolgenti per ciascuno dei tuoi utenti fornendo loro automaticamente una delle numerose esperienze utente alternative, l'alternativa che ottimizza per l'obiettivo che scegli. È possibile indirizzare i parametri di Remote Config personalizzati a gruppi di utenti specifici utilizzando le condizioni di targeting di Remote Config .

Puoi ottimizzare per qualsiasi obiettivo misurabile utilizzando Google Analytics e ottimizzare per numero di eventi o per valore aggregato (somma) di un parametro evento. Ciò include le seguenti metriche integrate:

  • Tempo di coinvolgimento dell'utente, che viene ottimizzato in base al tempo di coinvolgimento dell'utente
  • Clic sugli annunci, che ottimizza in base al numero totale di eventi di clic sugli annunci

In alternativa, puoi ottimizzare per metriche personalizzate in base a qualsiasi evento di Analytics. Alcune possibilità sono:

  • Invii di valutazione su Play Store o App Store
  • Successo dell'utente in compiti particolari
  • Utilizzo delle funzionalità
  • Entrate degli acquisti in-app
  • Entrate pubblicitarie
  • Spesa in valuta virtuale

Iniziare

Come funziona?

La personalizzazione utilizza l'apprendimento automatico per determinare l'esperienza ottimale per ciascuno dei tuoi utenti. L'algoritmo si scambia in modo efficiente tra l'apprendimento della migliore esperienza per diversi tipi di utenti e l'utilizzo di tale conoscenza per massimizzare la metrica obiettivo. I risultati della personalizzazione vengono confrontati automaticamente con un gruppo di utenti che ricevono un'esperienza casuale persistente estratta dalle alternative fornite: questo confronto mostra la quantità di "incremento" (valore incrementale) generato dal sistema di personalizzazione.

Percorso di attuazione

  1. Implementa due o più esperienze utente alternative che prevedi saranno ottimali per alcuni utenti ma non per altri.
  2. Rendi queste alternative configurabili in remoto con un parametro Remote Config. Vedere Introduzione alle strategie di caricamento di Remote Config e Remote Config.
  3. Abilita la personalizzazione del parametro. Remote Config assegnerà a ciascuno dei tuoi utenti l'esperienza ottimale per loro. Consulta la Guida introduttiva .

Personalizzazione vs. test A/B

A differenza dei test A/B, progettati per trovare un'unica esperienza utente con le migliori prestazioni, la personalizzazione tenta di massimizzare un obiettivo scegliendo dinamicamente un'esperienza utente ottimale per ciascun utente. Per molti tipi di problemi, la personalizzazione produce i risultati migliori, ma il test A/B ha ancora i suoi usi:

Personalizzazione preferita Preferibile il test A/B
Quando ogni utente può beneficiare di un'esperienza utente personalizzata Quando desideri un'unica esperienza ottimale per tutti gli utenti o un sottoinsieme definito di utenti
Quando si desidera ottimizzare continuamente il modello di personalizzazione Quando si desidera condurre i test durante un periodo di tempo prestabilito
Quando il tuo obiettivo di ottimizzazione può essere espresso semplicemente come una somma ponderata di eventi di analisi Quando il tuo obiettivo di ottimizzazione richiede una valutazione ponderata di diverse metriche concorrenti
Quando vuoi ottimizzare per un obiettivo indipendentemente da eventuali compromessi Quando si desidera determinare se una variante mostra un miglioramento statisticamente significativo rispetto a un'altra prima di implementarla
Quando la revisione manuale dei risultati non è richiesta o desiderata Quando è auspicabile una revisione manuale dei risultati

Ad esempio, supponi di voler massimizzare il numero di utenti che valutano la tua app nel Play Store quando richiesto. Un fattore che potrebbe contribuire al successo è la tempistica del tuo prompt: lo mostri quando l'utente apre la tua app per la prima, seconda o terza volta? O li chiedi quando completano con successo determinate attività? La tempistica ideale probabilmente dipende dal singolo utente: alcuni utenti potrebbero essere pronti a valutare la tua app subito, mentre altri potrebbero aver bisogno di più tempo.

L'ottimizzazione dei tempi della richiesta di feedback è un caso d'uso ideale per la personalizzazione:

  • L'impostazione ottimale è probabilmente diversa per ciascun utente.
  • Il successo è facilmente misurabile utilizzando l'analisi.
  • La modifica dell'esperienza utente in questione è abbastanza a basso rischio che probabilmente non è necessario considerare compromessi o condurre una revisione manuale.

Provalo

Iniziare