This guide contains instructions for the latest version of the Firebase Crashlytics SDK. If you migrated your app from Fabric, make sure it's been upgraded and no longer uses the deprecated legacy Fabric SDK.
Questa pagina è stata tradotta dall'API Cloud Translation.
Switch to English

Inizia con Firebase Crashlytics

Questa guida rapida descrive come configurare Firebase Crashlytics nella tua app con l'SDK Firebase Crashlytics, in modo da poter ottenere rapporti completi sugli arresti anomali nella console Firebase .

Prima di iniziare

  1. Se non l'hai già fatto, aggiungi Firebase al tuo progetto iOS. Se non disponi di un'app iOS, puoi scaricare un'app di esempio .

  2. Facoltativo : per ottenere metriche sugli arresti anomali come utenti senza arresti anomali, breadcrumb ed eventi personalizzati, devi abilitare Google Analytics nel tuo progetto Firebase.

    1. Se il tuo progetto Firebase esistente non ha Google Analytics abilitato, puoi abilitare Google Analytics dalla scheda Integrazioni delle tue > Impostazioni progetto .

      Se stai creando un nuovo progetto Firebase, abilita Google Analytics durante il flusso di lavoro di creazione del progetto.

    2. Infine, nella console di Google Analytics, abilita la condivisione dei dati nella scheda Amministratore > Impostazioni account > Impostazioni di condivisione dati .

      Per i progetti Firebase precedenti, tieni presente che potresti dover abilitare la condivisione dei dati nella scheda Integrazioni delle tue > Impostazioni progetto (nella console Firebase).

Passaggio 1 : configura Crashlytics nella console Firebase

  1. Fai clic su Crashlytics nel pannello di navigazione a sinistra della console Firebase .

  2. Se il tuo progetto Firebase ha più app registrate, seleziona l'app che hai appena aggiunto dal menu a discesa accanto a Crashlytics nella barra in alto della console.

  3. Fai clic su Abilita Crashlytics .

Passaggio 2 : aggiungi Firebase Crashlytics alla tua app

  1. Apri il podfile che hai creato per il tuo progetto Firebase e aggiungi il pod FirebaseCrashlytics . Per un'esperienza ottimale con Firebase Crashlytics, ti consigliamo di abilitare Google Analytics nel tuo progetto aggiungendo anche il pod Firebase per Analytics alla tua app. Assicurati di aggiungere Google Analytics versione 6.3.1 o successiva per ottenere utenti e breadcrumb in tempo reale senza arresti anomali.

    pod 'Firebase/Crashlytics'
    
    # Recommended: Add the Firebase pod for Google Analytics
    pod 'Firebase/Analytics'
    
  2. Installa i pod, quindi .xcworkspace file .xcworkspace per vedere il progetto in Xcode:

    pod install
    open your-project.xcworkspace
    
  3. Importa il modulo Firebase nella tua UIApplicationDelegate :

    Swift

    import Firebase

    Obiettivo-C

    @import Firebase;
  4. Configura un'istanza condivisa di FirebaseApp , in genere nell'applicazione della tua app application:didFinishLaunchingWithOptions: metodo:

    Swift

      // Use the Firebase library to configure APIs.
      FirebaseApp.configure()
      

    Obiettivo-C

      // Use the Firebase library to configure APIs.
      [FIRApp configure];
      
  5. Ricompila la tua app.

Passaggio 3 : inizializza Crashlytics

Puoi inizializzare Crashlytics aggiungendo uno script di esecuzione alla fase di compilazione del progetto. Lo script di esecuzione consente a Xcode di caricare automaticamente il file dSYM del progetto ogni volta che la tua app si arresta in modo che Crashlytics possa generare automaticamente rapporti sugli arresti anomali.

  1. Apri il tuo progetto in Xcode, quindi seleziona il suo file di progetto nel navigatore a sinistra.

  2. Dal menu a discesa Seleziona un progetto o una destinazione , seleziona la destinazione della build principale.

  3. Selezionare la scheda Build Phases , quindi fare clic su > New Run Script Phase .

  4. Espandi la nuova sezione Esegui script visualizzata. Nel campo dello script (situato sotto il campo Shell ), aggiungi un nuovo script di esecuzione:

    "${PODS_ROOT}/FirebaseCrashlytics/run"
  5. Aggiungi la posizione dSYM della tua app come file di input che consente a Crashlytics di generare automaticamente dSYM per app di grandi dimensioni più rapidamente. Per esempio:

    ${DWARF_DSYM_FOLDER_PATH}/${DWARF_DSYM_FILE_NAME}/Contents/Resources/DWARF/${TARGET_NAME}
    

    Puoi anche fornire il percorso Info.plist tua app al campo File di input della fase di compilazione:

    $(SRCROOT)/$(BUILT_PRODUCTS_DIR)/$(INFOPLIST_PATH)

Dopo aver aggiunto l'SDK alla tua app, Crashlytics si mette automaticamente al lavoro ascoltando e raccogliendo rapporti sugli arresti anomali.

Passaggio 4 : esegui il progetto

Infine, esegui la tua app. I registri del dispositivo mostrano la verifica Firebase che l'inizializzazione è stata completata.

Prossimi passi