Autenticati utilizzando SAML nelle app Web

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Se hai eseguito l'upgrade all'autenticazione Firebase con Identity Platform, puoi autenticare i tuoi utenti con Firebase utilizzando il provider di identità SAML di tua scelta. Ciò consente di utilizzare la tua soluzione SSO basata su SAML per accedere agli utenti alla tua app Firebase.

L'autenticazione Firebase supporta solo il flusso SAML avviato dal provider di servizi.

Prima di iniziare

Per accedere agli utenti utilizzando un provider di identità SAML, devi prima raccogliere alcune informazioni dal provider:

  • Entity ID del provider : un URI che identifica il provider di identità.
  • URL SSO SAML del provider : l'URL della pagina di accesso del provider di identità.
  • Il certificato della chiave pubblica del provider : il certificato utilizzato per convalidare i token firmati dal provider di identità.
  • ID entità della tua app : un URI che identifica la tua app, il "fornitore di servizi".

Dopo aver ottenuto le informazioni di cui sopra, abilita SAML come provider di accesso per il tuo progetto Firebase:

  1. Aggiungi Firebase al tuo progetto JavaScript .

  2. Se non hai eseguito l'aggiornamento all'autenticazione Firebase con Identity Platform, fallo. L'autenticazione SAML è disponibile solo nei progetti aggiornati.

  3. Nella pagina Provider di accesso della console Firebase, fai clic su Aggiungi nuovo provider e quindi su SAML .

  4. Dai un nome a questo provider. Nota l'ID del provider che viene generato: qualcosa come saml.example-provider . Avrai bisogno di questo ID quando aggiungi il codice di accesso alla tua app.

  5. Specifica l'ID entità, l'URL SSO e il certificato della chiave pubblica del tuo provider di identità. Specifica anche l'ID entità della tua app (il fornitore di servizi). Questi valori devono corrispondere esattamente ai valori che il tuo provider ti ha assegnato.

  6. Salva le modifiche.

  7. Se non hai già autorizzato il dominio della tua app, aggiungilo all'elenco di autorizzazioni nella pagina Autenticazione > Impostazioni della console Firebase.

Gestisci il flusso di accesso con Firebase SDK

Per gestire il flusso di accesso con Firebase JavaScript SDK, procedi nel seguente modo:

  1. Crea un'istanza di un SAMLAuthProvider utilizzando l'ID provider che hai ottenuto nella console Firebase.

    Web version 9

    import { SAMLAuthProvider } from "firebase/auth";
    
    const provider = new SAMLAuthProvider('saml.example-provider');
    

    Web version 8

    var provider = new firebase.auth.SAMLAuthProvider('saml.example-provider');
    ``
    
  1. Autenticati con Firebase utilizzando l'oggetto provider SAML.

    Puoi reindirizzare l'utente alla pagina di accesso del provider o aprire la pagina di accesso in una finestra popup del browser.

    Reindirizzare il flusso

    Reindirizzamento alla pagina di accesso del provider chiamando signInWithRedirect() :

    Web version 9

    import { getAuth, signInWithRedirect } from "firebase/auth";
    
    const auth = getAuth();
    signInWithRedirect(auth, provider);
    

    Web version 8

    firebase.auth().signInWithRedirect(provider);
    

    Dopo che l'utente ha completato l'accesso ed è tornato all'app, puoi ottenere il risultato dell'accesso chiamando getRedirectResult() .

    Web version 9

    import { getAuth, getRedirectResult, SAMLAuthProvider } from "firebase/auth";
    
    const auth = getAuth();
    getRedirectResult(auth)
      .then((result) => {
        // User is signed in.
    
        // Provider data available using getAdditionalUserInfo()
      })
      .catch((error) => {
        // Handle error.
      });
    

    Web version 8

    firebase.auth().getRedirectResult()
      .then((result) => {
        // User is signed in.
    
        // Provider data available in result.additionalUserInfo.profile,
        // or from the user's ID token obtained from result.user.getIdToken()
        // as an object in the firebase.sign_in_attributes custom claim.
      })
      .catch((error) => {
        // Handle error.
      });
    

    Flusso pop-up

    Web version 9

    import { getAuth, signInWithPopup, OAuthProvider } from "firebase/auth";
    
    const auth = getAuth();
    signInWithPopup(auth, provider)
      .then((result) => {
        // User is signed in.
    
        // Provider data available in result.additionalUserInfo.profile,
        // or from the user's ID token obtained from result.user.getIdToken()
        // as an object in the firebase.sign_in_attributes custom claim.
      })
      .catch((error) => {
        // Handle error.
      });
    

    Web version 8

    firebase.auth().signInWithPopup(provider)
      .then((result) => {
        // User is signed in.
    
        // Provider data available in result.additionalUserInfo.profile,
        // or from the user's ID token obtained from result.user.getIdToken()
        // as an object in the firebase.sign_in_attributes custom claim.
      })
      .catch((error) => {
        // Handle error.
      });
    
  2. Sebbene gli esempi precedenti si concentrino sui flussi di accesso, puoi utilizzare lo stesso modello per collegare un provider SAML a un utente esistente utilizzando linkWithRedirect() e linkWithPopup() e autenticare nuovamente un utente con reauthenticateWithRedirect() () e reauthenticateWithPopup( reauthenticateWithPopup() , che può essere utilizzato per recuperare nuove credenziali per operazioni sensibili che richiedono un accesso recente.