Join us in person and online for Firebase Summit on October 18, 2022. Learn how Firebase can help you accelerate app development, release your app with confidence, and scale with ease. Register now

Cosa posso fare con le funzioni cloud?

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Cloud Functions offre agli sviluppatori l'accesso agli eventi Firebase e Google Cloud, insieme a una potenza di calcolo scalabile per eseguire codice in risposta a tali eventi. Sebbene si preveda che le app Firebase utilizzino Cloud Functions in modi unici per soddisfare i loro requisiti unici, i casi d'uso tipici potrebbero rientrare in queste aree:

Esamina i casi d'uso e gli esempi per ciascuna categoria che ti interessa, quindi procedi al nostro tutorial introduttivo o alle guide pratiche specifiche per eventi di autenticazione , eventi di analisi e altro ancora.

Avvisa gli utenti quando succede qualcosa di interessante

Gli sviluppatori possono utilizzare Cloud Functions per mantenere gli utenti coinvolti e aggiornati con le informazioni rilevanti su un'app. Si consideri, ad esempio, un'app che consente agli utenti di seguire le attività degli altri nell'app. Ogni volta che un utente si aggiunge come follower di un altro utente, si verifica una scrittura nel database in tempo reale. Quindi questo evento di scrittura potrebbe attivare una funzione per creare notifiche Firebase Cloud Messaging (FCM) per far sapere agli utenti appropriati che hanno guadagnato nuovi follower.

Diagramma che mostra il flusso dell'app descritto di seguito

  1. La funzione si attiva durante le scritture nel percorso del database in tempo reale in cui sono archiviati i follower.
  2. La funzione compone un messaggio da inviare tramite FCM .
  3. FCM invia il messaggio di notifica al dispositivo dell'utente.

Per rivedere il codice funzionante, consulta Invia notifiche FCM .

Altri casi d'uso di notifica interessanti

Eseguire la sanificazione e la manutenzione del database

Con la gestione degli eventi del database di Cloud Functions, puoi modificare Realtime Database o Cloud Firestore in risposta al comportamento dell'utente, mantenendo il sistema aggiornato e pulito. Ad esempio, in un'app di chat room, puoi monitorare gli eventi di scrittura e cancellare il testo inappropriato o blasfemo dai messaggi degli utenti. Ecco come potrebbe funzionare:

Diagramma che mostra il flusso dell'app descritto di seguito

  1. Il gestore di eventi del database della funzione ascolta gli eventi di scrittura su un percorso specifico e recupera i dati degli eventi contenenti il ​​testo di qualsiasi messaggio di chat.
  2. La funzione elabora il testo per rilevare e cancellare qualsiasi linguaggio inappropriato.
  3. La funzione riscrive il testo aggiornato nel database.

Per rivedere il codice funzionante, vedere l'esempio di moderazione del testo . Questo esempio elimina il linguaggio inappropriato e le "grida" maiuscole nei messaggi di chat.

Altri casi d'uso di sanificazione e manutenzione del database

Esegui attività intensive nel cloud anziché nella tua app

Gli sviluppatori possono sfruttare Cloud Functions per scaricare sul cloud di Google lavori ad alta intensità di risorse (CPU o rete pesanti) che non sarebbero pratici da eseguire sul dispositivo di un utente. Ad esempio, puoi scrivere una funzione per ascoltare i caricamenti di immagini su Cloud Storage, scaricare l'immagine nell'istanza che esegue la funzione, modificarla e caricarla di nuovo su Cloud Storage. Le tue modifiche potrebbero includere il ridimensionamento, il ritaglio o la conversione di immagini. Gli strumenti a riga di comando di ImageMagick sono forniti da utilizzare con Cloud Functions per semplificare questo lavoro.

Diagramma che mostra il flusso dell'app descritto di seguito

  1. Una funzione si attiva quando un file immagine viene caricato su Cloud Storage.
  2. La funzione scarica l'immagine e ne crea una versione in miniatura.
  3. La funzione scrive la posizione della miniatura nel database, in modo che un'app client possa trovarla e utilizzarla.
  4. La funzione carica di nuovo la miniatura su Cloud Storage in una nuova posizione.
  5. L'app scarica il collegamento in miniatura.

Per una procedura dettagliata di un esempio di elaborazione delle immagini, vedere Gestire gli eventi di archiviazione .

Altri esempi di lavori batch nel cloud di Firebase

Integrazione con servizi e API di terze parti

Cloud Functions può aiutare la tua app a funzionare meglio con altri servizi chiamando ed esponendo le API web. Ad esempio, un'app utilizzata per la collaborazione allo sviluppo potrebbe pubblicare i commit di GitHub in una chat room di un gruppo di lavoro.

Diagramma che mostra il flusso dell'app descritto di seguito

  1. Un utente esegue il push dei commit in un repository GitHub.
  2. Una funzione HTTPS viene attivata tramite l' API webhook GitHub .
  3. La funzione invia una notifica del commit a un canale Slack del team.

Altri modi per integrarsi con servizi e API di terze parti