Join us in person and online for Firebase Summit on October 18, 2022. Learn how Firebase can help you accelerate app development, release your app with confidence, and scale with ease. Register now

Proteggi le risorse non Firebase con App Check

Mantieni tutto organizzato con le raccolte Salva e classifica i contenuti in base alle tue preferenze.

Puoi proteggere le risorse non Firebase della tua app, come i backend self-hosted, con App Check. Per fare ciò, dovrai eseguire entrambe le seguenti operazioni:

  • Modifica il client dell'app per inviare un token App Check insieme a ogni richiesta al tuo back-end, come descritto in questa pagina.
  • Modifica il tuo back-end per richiedere un token App Check valido con ogni richiesta, come descritto in Verifica dei token App Check da un back-end personalizzato .

Prima di iniziare

Aggiungi App Check alla tua app, utilizzando i provider predefiniti .

Invia token App Check con richieste di back-end

Per assicurarti che le tue richieste di back-end includano un token App Check valido e non scaduto, fai precedere ogni richiesta con una chiamata a getToken() . La libreria App Check aggiornerà il token se necessario.

Una volta che hai un token valido, invialo insieme alla richiesta al tuo back-end. Le specifiche su come eseguire questa operazione dipendono da te, ma non inviare token App Check come parte degli URL , inclusi i parametri di query, poiché ciò li rende vulnerabili a perdite e intercettazioni accidentali. L'approccio consigliato consiste nell'inviare il token in un'intestazione HTTP personalizzata.

Per esempio:

void callApiExample() async {
    final appCheckToken = await FirebaseAppCheck.instance.getToken();
    if (appCheckToken != null) {
        final response = await http.get(
            Uri.parse("https://yourbackend.example.com/yourExampleEndpoint"),
            headers: {"X-Firebase-AppCheck": appCheckToken},
        );
    } else {
        // Error: couldn't get an App Check token.
    }
}