Google is committed to advancing racial equity for Black communities. See how.
Questa pagina è stata tradotta dall'API Cloud Translation.
Switch to English

Autentica utilizzando Microsoft e C ++

Puoi consentire ai tuoi utenti di autenticarsi con Firebase utilizzando provider OAuth come Microsoft Azure Active Directory integrando l'accesso OAuth generico basato sul Web nella tua app utilizzando Firebase SDK per eseguire il flusso di accesso end-to-end. Poiché questo flusso richiede l'uso degli SDK Firebase basati su telefono, è supportato solo su piattaforme Android e iOS.

Prima di iniziare

  1. Aggiungi Firebase al tuo progetto C ++ .
  2. Nel tuo file build.gradle livello di build.gradle , assicurati di includere il repository Maven di Google in entrambe le sezioni buildscript e allprojects .
  3. Nella console Firebase , apri la sezione Autenticazione .
  4. Nella scheda Metodo di accesso , abilita il provider Microsoft .
  5. Aggiungi l' ID client e il segreto client dalla console per sviluppatori di quel provider alla configurazione del provider:
    1. Per registrare un client Microsoft OAuth, seguire le istruzioni in Avvio rapido: registrare un'app con l'endpoint Azure Active Directory v2.0 . Tieni presente che questo endpoint supporta l'accesso tramite account personali Microsoft e account Azure Active Directory. Ulteriori informazioni su Azure Active Directory v2.0.
    2. Quando registri le app con questi provider, assicurati di registrare il dominio *.firebaseapp.com per il tuo progetto come dominio di reindirizzamento per la tua app.
  6. Fare clic su Salva .

Accedi alla firebase::auth::Auth

La classe Auth è il gateway per tutte le chiamate API.
  1. Aggiungi i file di intestazione Auth e App:
    #include "firebase/app.h"
    #include "firebase/auth.h"
    
  2. Nel codice di inizializzazione, crea una classe firebase::App .
    #if defined(__ANDROID__)
      firebase::App* app =
          firebase::App::Create(firebase::AppOptions(), my_jni_env, my_activity);
    #else
      firebase::App* app = firebase::App::Create(firebase::AppOptions());
    #endif  // defined(__ANDROID__)
    
  3. Acquisisci la firebase::auth::Auth per la tua firebase::App . Esiste una mappatura uno a uno tra App e Auth .
    firebase::auth::Auth* auth = firebase::auth::Auth::GetAuth(app);
    

Gestisci il flusso di accesso con l'SDK Firebase

Per gestire il flusso di accesso con l'SDK Firebase, segui questi passaggi:

  1. Costruisci un'istanza di FederatedOAuthProviderData configurata con l'ID provider appropriato per Microsoft.

    firebase::auth::FederatedOAuthProviderData
        provider_data(firebase::auth::MicrosoftAuthProvider::kProviderId);
    
  2. Facoltativo : specifica parametri OAuth personalizzati aggiuntivi che desideri inviare con la richiesta OAuth.

    // Prompt user to re-authenticate to Microsoft.
    provider_data.custom_parameters["prompt"] = "login";
    
    // Target specific email with login hint.
    provider_data.custom_parameters["login_hint"] =
        "user@firstadd.onmicrosoft.com";
    

    Per i parametri supportati da Microsoft, vedere la documentazione di Microsoft OAuth . Tieni presente che non puoi passare i parametri richiesti da Firebase con setCustomParameters() . Questi parametri sono client_id , response_type , redirect_uri , state , scope e response_mode .

    Per consentire solo agli utenti di un determinato tenant di Azure AD di accedere all'applicazione, è possibile usare il nome di dominio descrittivo del tenant di Azure AD o l'identificatore GUID del tenant. Questa operazione può essere eseguita specificando il campo "tenant" nell'oggetto parametri personalizzati.

    // Optional "tenant" parameter in case you are using an Azure AD tenant.
    // eg. '8eaef023-2b34-4da1-9baa-8bc8c9d6a490' or 'contoso.onmicrosoft.com'
    // or "common" for tenant-independent tokens.
    // The default value is "common".
    provider_data.custom_parameters["tenant"] ="TENANT_ID";
    
  3. Facoltativo : specifica ambiti OAuth 2.0 aggiuntivi oltre al profilo di base che desideri richiedere al provider di autenticazione.

    provider_data.scopes.push_back("mail.read");
    provider_data.scopes.push_back("calendars.read");
    

    Per saperne di più, fare riferimento alle autorizzazioni Microsoft e alla documentazione relativa al consenso .

  4. Una volta configurati i dati del provider, utilizzali per creare un FederatedOAuthProvider.

    // Construct a FederatedOAuthProvider for use in Auth methods.
    firebase::auth::FederatedOAuthProvider provider(provider_data);
    
  5. Autenticati con Firebase utilizzando l'oggetto provider di autenticazione. Tieni presente che, a differenza di altre operazioni FirebaseAuth, questa prenderà il controllo della tua interfaccia utente facendo apparire una visualizzazione web in cui l'utente può inserire le proprie credenziali.

    Per avviare il flusso di accesso, chiama signInWithProvider :

    firebase::Future<firebase::auth::SignInResult> result =
      auth->SignInWithProvider(provider_data);
    

    La tua applicazione potrebbe quindi attendere o registrare una richiamata sul futuro .

    Utilizzando il token di accesso OAuth, puoi chiamare l' API Microsoft Graph .

    A differenza di altri provider supportati da Firebase Auth, Microsoft non fornisce un URL di foto e, invece, i dati binari per una foto del profilo devono essere richiesti tramite l' API Microsoft Graph .

  6. Mentre gli esempi precedenti si concentrano sui flussi di accesso, hai anche la possibilità di collegare un provider di Microsoft Azure Active Directory a un utente esistente usando LinkWithProvider . Ad esempio, puoi collegare più provider allo stesso utente consentendo loro di accedere con entrambi.

    firebase::Future<firebase::auth::SignInResult> result = user->LinkWithProvider(provider_data);
    
  7. Lo stesso modello può essere utilizzato con ReauthenticateWithProvider che può essere utilizzato per recuperare nuove credenziali per operazioni sensibili che richiedono un accesso recente.

    firebase::Future<firebase::auth::SignInResult> result =
      user->ReauthenticateWithProvider(provider_data);
    

    La tua applicazione potrebbe quindi attendere o registrare una richiamata sul futuro .

Prossimi passi

Dopo che un utente accede per la prima volta, viene creato un nuovo account utente e collegato alle credenziali, ovvero il nome utente e la password, il numero di telefono o le informazioni del provider di autenticazione, con cui l'utente ha effettuato l'accesso. Questo nuovo account viene archiviato come parte del progetto Firebase e può essere utilizzato per identificare un utente in ogni app del progetto, indipendentemente da come l'utente effettua l'accesso.

  • Nelle tue app, puoi ottenere le informazioni di base del profilo firebase::auth::User dall'oggetto firebase::auth::User :

    firebase::auth::User* user = auth->current_user();
    if (user != nullptr) {
      std::string name = user->display_name();
      std::string email = user->email();
      std::string photo_url = user->photo_url();
      // The user's ID, unique to the Firebase project.
      // Do NOT use this value to authenticate with your backend server,
      // if you have one. Use firebase::auth::User::Token() instead.
      std::string uid = user->uid();
    }
    
  • Nelle regole di sicurezza di Firebase Realtime Database e Cloud Storage, puoi ottenere l'ID utente univoco dell'utente connesso dalla variabile auth e utilizzarlo per controllare i dati a cui un utente può accedere.

Puoi consentire agli utenti di accedere alla tua app utilizzando più provider di autenticazione collegando le credenziali del provider di autenticazione a un account utente esistente.

Per disconnettere un utente, chiama SignOut() :

auth->SignOut();